Gita Giornaliera con barca in esclusiva

COME SI SVOLGE LA NOSTRA GITA GIORNALIERA IN BARCA.

Siete al Promontorio di Monte Argentario, attraversate Orbetello e in pochi minuti siete nel Marina di Cala Galera, il porto dove è ormeggiata la nostra barca Sirius.

Nel porto si entra solo a piedi, ma potete posteggiate la vostra vettura in un ampio parcheggio gratuito.

Entrati in porto già sentite l'odore del mare, i moli si susseguono e così le tante barche ormeggiate, poi ecco... Sirius.

Via le scarpe, in barca si sta scalzi... a bordo vi accolgo io e mia moglie Roberta, cordialmente vi mettiamo a vostro agio e dopo qualche utile spiegazione su come stare in barca, accendiamo i motori e usciamo dall'ormeggio passando a fianco dei superbi panfili che stazionano nel porto.

Usciti in mare il panorama è subito avvolgente, la spiaggia della Feniglia sulla sinistra che in 6 chilometri di sabbia chiara si congiunge con il promontorio di Ansedonia, mentre sulla destra appare Porto Ercole con il suo faro e la rocca spagnola che domina sul paese e sul mare.

A seconda del percorso che si è concordato, si naviga a moto lento verso la destinazione, la barca è tecnicamente un "dislocante puro", la sua costruzione in acciaio è molto pesante e per questo non può "planare" come le veloci barche a motore più leggere, la sua velocità di crociera di 6/7 nodi è più vicina all'andatura di una barca a vela.

Al contrario delle barca plananti, l'andatura tranquilla e costante permette di muoversi liberamente anche durante la navigazione, non a caso la tipologia della barca è denominata "navetta dislocante".

L'impianto stereo bluetooth permette di ascoltare la musica anche all'esterno, puoi stare sdraiato sui comodi cuscini prendisole e ascoltare la tua musica preferita mentre la barca naviga dolcemente, oppure puoi spostarti nella zona ombra, a poppa, riparati dal sole e dal vento e se vuoi guidare la barca sotto il mio controllo.

Anche l'interno della barca è a tua disposizione, a partire dal comodo divano del salottino con grandi finestre che permettono una vista quasi a 360°, dalle cabine dove poterti cambiare prima o dopo un bagno in mare.

Se ne hai bisogno è a tua disposizione anche la toilette con wc marino elettrico.

Insomma una mini crociera a contatto vero con il mare, arrivati a destinazione infatti è il momento di godersi la "rada" a bordo della "tua" barca, che sia ancorata davanti ad una spiaggia oppure in una caletta di fronte ad una scogliera a picco sul mare, in estate la prima cosa che si fa è un bel... tuffo in mare!.

La barca ha un posto speciale per questo, a metà barca, sia a destra che a sinistra, ci sono delle catenelle di sicurezza lungo i corrimano, basta sganciare la catenella e il vostro "trampolino" è pronto, a poco più di un metro dall'acqua e senza ostacoli ne pericoli, è il posto perfetto per fare i tuffi più stravaganti.

Mentre voi vi tuffate e... risalite per un nuovo tuffo... mettiamo in acqua il tender con il motore elettrico, prepariamo il comodissimo materassino "Yacht Line" a due posti e mettiamo a disposizione maschere e pinne per fare snorkeling.

Con il tender è possibile fare una escursione intorno alla barca per visitare da vicino le scogliere e quando la nostra destinazione è il promontorio di Ansedonia oppure la costa dell'Argentario, si visitano delle grotte marine molto suggestive.

La visita alle Grotte di Ansedonia è una gita molto richiesta e lascia sempre stupefatti gli ospiti per la particolare conformazione delle grotte e dei meravigliosi colori che assume l'acqua.

Grotte che si fa fatica a credere siano a solo 130 chilometri da Roma e non in qualche lontano luogo esotico.

Da chiarire che la visita sia in tender che a nuoto è sempre in mia compagnia e in quanto ottimo nuotatore sono a supporto e guida sopratutto di chi non ha una buona acquaticità.

Dopo i tuffi, il bagno e il relax al sole... una doccia fresca (o calda) sulla plancetta da bagno è d'obbligo, per togliere il sale dalla pelle e sentirsi in pace con il mondo.

All'interno della barca, Roberta non è stata con le mani in mano..., il menù di pesce o di terra, concordato in anticipo è in preparazione, montato il tavolo nella zona ombra a poppa, prepariamo la tavola per il vostro pranzo.

Il menù viene indicato nel preventivo di spesa e concordato al momento della prenotazione ma non è obbligatorio, se volete potete portavi ciò che desiderate, in tal caso metteremo in fresco acqua e alcolici e prepareremo comunque il tavolo per mangiare, non ci piacciono gli accampamenti e i panini mangiati sotto al sole.

E' il momento del relax totale, gli amanti della tintarella tornano sul prendisole, chi preferisce l'ombra rimane a poppa sul divanetto e chi vuole può tuffarsi di nuovo in mare, i più furbi... sfidano i raggi solari e si impossessano del materassino a due posti sdraiandosi al fresco del pelo d'acqua, rischiando tuttavia di scottarsi per l'eccessiva insolazione!.

Si sta bene e il pomeriggio passa in fretta, nei tour "Ansedonia e costa sud dell'Argentario" tra le 16:00 e le 16:30 si accendono i motori per tornare in porto, ancora una tranquilla navigazione e il panorama dell'Argentario che si avvicina.

Per non togliere tempo alla giornata, nel tour all'isola di Giannutri il rientro in porto e lo sbarco è previsto per le ore 18:30 mentre nel tour all'isola del Giglio, il rientro in porto è previsto per le ore 19:00.

Scopri i prezzi della gita giornaliera in barca nella home page

Fabio Comandante di Sirius
Crociera Romantica in Toscana